Archivi del mese: luglio 2019

L’alimentazione in estate

L’alimentazione è un valido aiuto per il nostro benessere per conservarlo e migliorarlo, così in estate dobbiamo approfittare degli alimenti che la natura ci offre per affrontare il caldo nel modo migliore e sentirci in forma.

Sicuramente la prima fondamentale regola che diventa assolutamente indispensabile in estate è l’idratazione, l’acqua svolge numerosi e fondamentali ruoli: importante per le cellule dell’organismo, protegge e lubrifica il cervello e le articolazioni, trasporta le sostanze nutritive, aiuta l’eliminazione delle scorie, contribuisce a regolare la temperatura corporea, ecco perché è necessario apportare al nostro organismo la quantità di acqua necessaria, evitando, però, le bevande zuccherine e gassate che oltre a darci calorie vuote, ci dissetano solo per un breve lasso di tempo, quindi preferire sempre l’acqua naturale che eventualmente può essere resa più gustosa con l’aggiunta di infusi non zuccherati, erbe aromatiche o anche frutta (aggiunta di succo di limone, menta, anguria), possono essere dei buoni sostituti anche i centrifugati di frutta e verdura fatta in casa e senza aggiunta di zuccheri.

E’ bello colorare le nostre tavole estive con la grande varietà di vegetali che la bella stagione ci offre, oltre ai nutrienti e micronutrienti, dalla frutta e verdura, assorbiamo anche le sostanze antiossidanti, amici delle cellule e del nostro benessere, che rallentano l’invecchiamento di organi e sistemi compresa la pelle, che d’estate è maggiormente esposta ai danni provocati dai raggi UV che favoriscono la produzione di radicali liberi.

Tra i meravigliosi colori che la natura ci offre in questo periodo dell’anno  ricordiamo, ad esempio, il “giallo” delle pesche, albicocche, peperoni il cui betacarotene in esse contenuto è un potente antiossidante che facilità l’abbronzatura, proteggendoci dall’invecchiamento cellulare. L’anguria, le fragole, le ciliegie, i pomodori con il loro caratteristico colore rosso ci offrono due phytochemicals (sostanze naturali presenti nelle piante che captano energia del sole e la trasformano in colori vivaci e invitanti, sono preziosi perché si trasformano in un vero e proprio scudo protettivo per il nostro organismo) importanti come il licopene e le antocianine, che non solo agiscono riducendo il rischio di sviluppare tumori e patologie cardiovascolari ma in estate svolgono un importante ruolo nella protezione del tessuto epiteliale. E poi c’è il colore blu viola delle melenzane ricche in antocianine che combattono le patologie della circolazione del sangue, la fragilità capillare e i problemi venosi che incorrono in una maggiore sofferenza nel periodo estivo.

I pasti estivi dovrebbero essere freschi, leggeri e poveri in grassi per evitare di appesantire la digestione che, tra l’altro, ci fa sentire anche più caldo. Via libera a insalate di verdure e cereali vari (orzo, farro, riso) con l’aggiunta dei legumi che in estate sono dimenticati perché relegati esclusivamente ai piatti caldi dell’inverno, invece si prestano benissimo a tante ricette: oltre a completare (da un punto di vista aminoacidico) le insalate fredde di cereali, possono prestarsi alla preparazione di  hamburger, polpette, e perché non mangiati da soli come in una gustosissima fagiolata. Preferiamo la carne bianca e il pesce (meglio se azzurro) che nei luoghi di mare è più facile da reperire agli insaccati troppo ricchi in sale.

Stiamo attenti alla conservazione dei vari cibi: il caldo rende tutto più deperibile quindi leggiamo le etichette e conserviamo gli alimenti nel modo giusto.

Per concludere non posso esimermi dal spendere due parole sul movimento che in estate complici le giornate lunghe dovrebbe essere favorito, basta poco: una passeggiata sulla spiaggia, una nuotata o camminata in acqua, un giro in bici con amici alla riscoperta di nuovi posti, la partecipazione alle varie attività ludiche spesso proposte in spiaggia, qualsiasi cosa pur di non trascorrere le nostre giornate estive distesi sotto il sole cocente ad abbronzarci.

Il tempo libero a disposizione dobbiamo dedicarlo sicuramente a noi stessi per riprenderci dalle fatiche dell’anno lavorativo ma avere e conservare un corretto stile di vita anche in estate favorirà pensieri positivi e grandi progetti per gettare nuove basi per il nuovo anno lavorativo.

Cosa mangiare quando fa caldo?

Con il caldo la voglia di cucinare è scarsa, abbiamo bisogno di piatti freschi e veloci: spesso ci si accontenta di una granita o un ghiacciolo, ma non sempre è una buona idea. Abbiamo soprattutto voglia di bere ma le scelte non sono sempre giuste: bibite gassate e zuccherate oppure aperitivi alcolici che mentre le beviamo ci danno la sensazione di rinfrescarci ma che poi ci fanno avvertire di più il caldo.

D’altra parte c’è da dire che l’alimentazione estiva è più disordinata: passiamo la giornata fuori casa e spesso ci accontentiamo di un gelato o di un tramezzino e continua a cena con pizzette, panini o snack vari. Se ciò diventa una costante, il nostro corpo ne risente non solo appesantendosi ma facendoci avvertire maggiore stanchezza e scarsità di energia.

Qual è il modo migliore di mangiare in estate?

Pasti freschi, leggeri ed equilibrati. Piatti da preparare velocemente: in estate abbiamo poca voglia di stare ai fornelli ed è necessario evitare di riscaldare gli ambienti con cotture prolungate.

In questo periodo la natura ci aiuta offrendoci una grande varietà di verdure e frutta che possiamo inserire nei nostri piatti per renderli colorati, buoni e sani.

Non c’è nulla di meglio che preparare delle ricche insalatone complete da un punto di vista nutrizionale:

  • i cereali, prediligendo quelli in chicco e integrali, più ricchi di micronutrienti, ci offrono soprattutto la quota di carboidrati,
  • a essi abbiniamo una verdura con il suo carico di vitamine, sali minerali e fibre. Ogni giorno possiamo scegliere una verdura diversa così colorare il piatto: zucchine e pomodorini, fagiolini e peperoni rossi, melenzane e cetrioli
  • per completare il piatto aggiungiamo l’alimento “proteico”: legumi, tonno, pesce fresco (calamari, polpo), formaggio, uovo, affettati magri, tofu.

Ogni giorno un alimento nuovo o abbinamenti diversi così che il piatto non sia mai monotono e sempre equilibrato.  Piatti veloci e freschi, da poter portare anche sotto l’ombrellone e che sostituiscono in maniera egregia il panino che sarebbe monotono, asciutto e meno digeribile .

La frutta fresca con la sua dolcezza e freschezza è sicuramente da preferire al gelato o alla granita, ricordiamoci però che essa è comunque ricca in fruttosio, uno zucchero semplice: è bene non abusare, due porzioni al giorno sono la quantità giusta da consumare equivalenti a circa 400-500gr.

Fondamentale idratarsi nel modo corretto, in estate il corpo ha bisogno di più liquidi perché ne perde di più attraverso la sudorazione. La frutta e la verdura contribuiscono alla nostra idratazione, il grosso, comunque, deriva dall’acqua o da infusi di frutta e/o verdura senza zucchero: ottima la limonata casalinga, infusi di anguria, cetrioli o menta.

Che cosa è necessario evitare con il caldo?

E’ importante evitare pasti ricchi, troppo elaborati, pasticciati con creme e salse che lo rendono più pesante e rallentano la digestione che già è provata dal caldo. Per questo motivo è bene evitare cibi fritti e l’eccesso di grassi.

Anche in estate, come durante tutto l’anno, dobbiamo dedicarci con costanza al movimento o almeno avere come obiettivo quello di non essere sedentari: se siamo al mare non c’è nulla di meglio che fare una nuotata o semplicemente camminare con le gambe nell’acqua.

 

Diete last minut

Tempo d’estate,  tempo di diete, tempo di consigli da qualsiasi fronte, su come ritornare in forma. Cerchiamo di essere onesti: è  possibile recuperare in poche settimane gli errori alimentari di un lungo inverno: periodo in cui stress, sedentarietà e abbuffate l’hanno fatta da padrone? La risposta è NO!!!

Non lasciamoci trarre in inganno: se i kg da perdere sono pochi con qualche sacrificio e con un po’ di attività fisica possiamo smaltirli senza problemi; ma se siamo in evidente sovrappeso, cerchiamo di essere realisti e usiamo la testa, quest’anno la prova costume non la supereremo. Non importa, non è per questo che dovremmo stare lontano dal mare a rimuginare sul nostro peso eccessivo, ma usiamo questo tempo per mettere in pratica i buoni propositi impegnandoci in un piano alimentare a lungo termine con l’aiuto di un professionista, in questo modo supereremo brillantemente la prova costume dell’ estate prossima.

Cominciare una dieta in piena estate può risultare meno arduo, la stagione estiva ci offre degli alimenti appetitosi e gustosi a basso contenuto calorico, la frutta e la verdura in questo periodo sono le più varie e gustose, per cui non avremmo scusanti nell’affiancare al nostro pasto un abbondante piatto di verdura sbizzarrendoci nelle ricette più varie che risulteranno una delizia per il nostro palato senza incidere  sulla linea.  Inoltre  in estate trascorriamo molto più  tempo fuori casa  rispetto all’inverno e ciò vuol dire più movimento; possiamo approfittare di questo periodo per cimentarci in un nuovo sport che farà  bene non solo al nostro corpo ma anche e soprattutto alla nostra mente.

In questo modo la dieta risulterà meno faticosa e soprattutto ci darà ottimi risultati e l’estate la trascorreremo sorridendo perché, nonostante i kg in più, ci sentiremmo bene, e soprattutto ci sentiremmo forti e pronti a continuare la dieta per tutto il tempo necessario a raggiungere gli obiettivi prefissati.

Detto questo se i chilogrammi da perdere sono pochi, non sarà difficile smaltirli, anche perché spesso più che grasso è gonfiore  dovuto ad accumulo di tossine: eliminiamo, quindi,  i cibi grassi , i fritti, riduciamo i dolci e aumentiamo il consumo di frutta e verdura fresche così da dare una mano al fegato a “ripulire l’organismo. Ricordiamoci, inoltre, di bere tanta acqua evitando le bibite gassate e/o troppo zuccherate.

Sulla spiaggia dedichiamo parte del nostro tempo ad una nuotata, una passeggiata o ad  un qualsiasi sport, e scegliamo menu freschi e salutari: un buon piatto di pasta fresca con della verdura, una ghiotta insalata di riso o  un’appetitosa insalata di pollo.  Se preferiamo il panino evitiamo quello con salumi a favore di un panino con  frittata di verdure così da avere un pasto completo: carboidrati del pane, le proteine dell’uovo, le vitamine e le fibre della verdura. La frutta fresca deve essere sempre presente con la sua ricchezza in vitamine, sali minerali e  zuccheri semplici facilmente assimilabili,  ma attenti a non esagerare, sappiamo bene che gli zuccheri favoriscono l’aumento di peso. Il gelato non può sostituire un pasto in quanto non possiede tutti i nutrienti di cui abbiamo bisogno, ma  può essere uno spuntino gustoso e rinfrescante, scegliamo una coppa alla frutta e nel pasto successivo limitiamo  l’assunzione di carboidrati o almeno facciamo una bella corsa sulla spiaggia.